Ho scoperto le quenelle e il museo della pentola

Ho scoperto le quenelle e il museo della pentola

Una delle cose che amo è imparare e scoprire cose nuove, in un giorno solo sono riuscita ad apprendere una preparazione culinaria , le quenelle, e vedere un museo originale, quello dedicato alla pentola, di cui non sapevo l’esistenza.

wp_20161129_11_04_41_pro1Nella sede di AMC, azienda che produce e commercializza pentole con sistemi di cottura innovativi specializzati (per una alimentazione sana e in linea con le più moderne tendenze nutrizionali), esiste un museo della pentola.
Questo a prova di quanto sia l’interesse e la cultura di questo strumento in cucina per questa azienda, hanno una esposizione di moltissimi pezzi legati alle prime rudimentali e preistoriche pentole sino a quelle di loro produzione tecnologicamente avanzate.

wp_20161129_11_11_12_pro1E’ possibile effettuare un vero viaggio attraverso secoli di storia che include l’evoluzione ed il percorso attraverso la cultura del cibo e della sua preparazione. Quali erano gli strumenti in cucina nell’antica Roma? E durante il Rinascimento ? E le prime pentole a pressione? E poi molti altri accessori e strumenti oggi ormai scomparsi.
Il museo è ad accesso libero, serve solo telefonare per prenotare la visita e avere anche un addetto che include una persona che saprà illustrare quanto è esposto con molti dettagli e curiosità.

Ma non è finita qui la giornata, grazie allo chef Maurizio Rosazza Prin (ex Master Chef), ho scoperto le quenelle e le ho anche preparate!!!
Grande rivelazione è stata scoprire che la traduzione letterale di quenelle è canederlo, sono quegli gnocchi grossolani abitualmente preparati in Alto Adige. Ma il termine canederlo è molto “ruspante”, mentre quenelle ha un non so ché di raffinato e chic.

Scattate con Lumia Selfie

Una sessione allegra e divertente per capire il funzionamento della nuova tecnologia AMC Easy Quick in cui la mia abilità in cucina è stata messa alla prova nel creare le quenelle di seppia.

Semplicemente si frulla un po’ la seppia che per sua consistenza rimane gelatinosa e quindi facilmente amalgamabile senza l’aiuto di null’altro se non qualche profumo di spezie.

Una sessione allegra e divertente per capire il funzionamento della nuova tecnologia AMC Easy Quick in cui la mia abilità in cucina è stata messa alla prova nel creare le quenelle di seppia.

Semplicemente si frulla un po’ la seppia che per sua consistenza rimane gelatinosa e quindi facilmente amalgamabile senza l’aiuto di null’altro se non qualche profumo di spezie. Cotti a vapore basta poi condirli con del pesto o con del sugo leggero al pomodoro.

Un semplice gioco con due cucchiai per ottenere questo gnocco grossolano. Tutto qui? Eh si, quindi se vorrete stupire i vostri ospiti, non dite che avete preparato degli gnocchi di spinaci, ma usate tranquillamente quenelle agli spinaci, farete un figurone!!!

Per la visita al museo contattate AMC Italia , Via Pizzoni 7, Milano Tel. 02575481

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *