Adottare un cane: il Labrador Retriever

Adottare un cane: il Labrador Retriever

dog-226857_1280Nel percorso del come scegliere il cane da adottare valutiamo il Labrador Retriever. Diventato famoso grazie a delle pubblicità televisive, è una razza, a differenza di quanto si possa pensare, non adatta a tutti.

E’ un cane estremamente forte e robusto, ma con l’espressione inconfondibile del cane tenerone con sguardo languido e devoto. E’ tra i cani più simpatici allegri e giocherelloni al mondo e pensa solo a divertirsi nonostante sia un instancabile lavoratore, per lui tutto è un gioco e per questo motivo è consigliabile sfruttare al massimo questa sua caratteristica per addestrarlo e per rafforzare il rapporto d’intesa con il suo compagno umano.

E’ sicurissimo con i bambini più grandicelli, dai dieci anni in su, con i più piccoli invece potrebbe essere pericoloso a causa della sua mole e della grande irruenza nel fare le feste e nel giocare di cui però non si rende conto.

Ugualmente non è molto adatto alle persone anziane, potrebbe farle cadere o arrecargli male sempre involontariamente, a meno che non sia stato precedentemente addestrato per scopi specifici come cane guida o per la pet therapy, ma qui entriamo in un altro argomento che presto tratteremo.

Ha bisogno di un leader con carattere forte, di essere educato sin da cucciolo ad ubbidire dandogli delle semplici regole da fare sempre rispettare, e sottolineo la parola sempre, perché basta “fargliela passare liscia” una volta che immediatamente prende il sopravvento!

E’ importante insegnargli a camminare vicino a voi, perché tende sempre a tirare al guinzaglio.
Come fare? Semplicemente affidandovi ad un esperto educatore cinofilo che con poche lezioni e con il vostro impegno, riesce a illustrare facilmente come impostare le regole base del buon convivere.

Molti mi chiedono se sia necessario avere un giardino oppure se può vivere in appartamento e la mia risposta è sempre la stessa….quanto tempo potete dedicargli durante l’intera giornata?

IMG-20160511-WA0001Tenete presente che i Labrador, come tantissime altre razze, amano stare a contatto con i componenti della famiglia umana, anche se hanno la fortuna di avere a disposizione duemila metri quadri di giardino, state pur certi che stanno sempre a due centimetri da voi, l’importante è dedicargli del tempo per farlo giocare e per fargli fare lunghe passeggiate, ma ricordate che il gioco dovrà essere fatto sempre e solo con voi, mai lasciarlo giocare da solo!

Se invece abitate in un appartamento, quando voi non siete in casa, vi consiglio caldamente di stazionare il cucciolo in una sola area dell’appartamento ben delimitata e lontana da ogni pericolo, sia per salvaguardare la sua incolumità e sia per salvaguardare il vostro arredamento: cuscini, libri, giocattoli, telecomandi, lampade etc…. non hanno scampo.
Deve avere a disposizione la sua cuccia, la sua traversina e la sua ciotola con dell’acqua e nient’altro.

Quindi, se siete intenzionati ad adottare un cucciolo di Labrador è importante essere più grandi di dieci anni ma meno di settanta, che sappiate imporvi senza farvi sopraffare dalla compassione e non importa che voi viviate in un castello, in una cascina o in un monolocale, l’importante è avere del tempo quotidiano da dedicare a questo fantastico esemplare canino e sarà ricompensato da un incredibile amore incondizionato!.

A presto, Mary

Per qualsiasi altra informazione non esitate a contattarmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *